Lido Spina MUSEO REMO BRINDISI

In occasione del 40° anniversario della propria apertura (1973) la Casa Museo Remo Brindisi al Lido di Spina, ospiterà un evento artistico di notevole rilievo per l'estate 2013. Dal 15 al 20 luglio 2013, in uno spazio appositamente predisposto nel giardin

Tutte le news

In occasione del 40° anniversario della propria apertura (1973) la Casa Museo Remo Brindisi al Lido di Spina, ospiterà un evento artistico di notevole rilievo per l'estate 2013. In uno spazio appositamente predisposto nel giardino della Casa Museo Remo Brindisi, l’artista e architetto italo-svedese Duilio Forte ha realizzato una delle sue particolari installazioni lignee. L’opera farà parte della serie Sleipnir, composta da 26 installazioni realizzate dal 2008 al 2013.
Duilio Forte porta avanti una ricerca artistica che unisce scultura, architettura e artigianato, creando sculture monumentali fruibili, “abitabili” o, se si preferisce, mobili e case in forma di scultura. Un forte legame con la natura, uno spirito romantico e anticlassico caratterizza la sua opera. Il suo modo di progettare è organico, come una una crescita spontanea delle strutture.
Il rapporto con la natura è magico e riecheggia un antico spirito animista legato alla mitologia nordica, da cui discende il richiamo a Sleipnir, il cavallo di Odino. Le sue architetture-sculture si trovano il loro ambiente più consono tra gli alberi o tra i riflessi di specchi d'acqua e lagune.
Per caratteristiche legate alla particolarità della Casa Museo Remo Brindisi, la struttura potrà essere “abitata”, utilizzandola come chiosco-bar per esterni.
Progettata a Milano da AtelierFORTE poi costruita e assemblata al Lido di Spina con un workshop partecipativo, la scultura progettata da Duilio Forte, si verrà a connotare come un prototipo di struttura di pregio, leggera, smontabile, eco-sostenibile a cui ci si potrebbe ispirare, in diverse declinazioni, per l''edilizia in riva al mare, sui canali o in valle.
L'arte di Duilio Forte, legata all’uso dei materiali e delle forme della tradizione, si può ritenere a pieno titolo in sintonia con le caratteristiche peculiari del territorio lagunare e con la stagionalità delle attività turistiche.
Grazie a questo progetto l'amministrazione comunale di Comacchio intende consegnare un esempio virtuoso di edilizia al territorio, rivolgendo, per interesse tecnico, la promozione e la comunicazione di questa iniziativa a costruttori, ad architetti, a operatori turistici e, per rilevanza artistica, ai numerosi turisti presenti sul litorale.
Workshop
Saranno coinvolti nel progetto di realizzazione alcuni studenti provenienti dal Politecnico di Milano, dalla Nuova Accademia di Belle Arti (NABA) di Milano e dalla Facoltà di Architettura dell'Università di Ferrara.
Documentazione
Il momento di realizzazione dell’opera, organizzato come un workshop aperto a 5 partecipanti, sarà documentato attraverso foto e audiovideo. Responsabili della documentazione saranno Samuele Romano, regista professionista che coordinerà e supervisionerà le figure coinvolte nel video making, Andrea Samaritani, fotografo professionista che da vent'anni documenta il territorio di Comacchio, le sue valli e ha pubblicato svariati servizi foto-giornalistici sulle principali riviste italiane e Maurizio Cinti che curerà, come regista, la documentazione video dell'evento.
Partner
Associazione Milano Makers
www.milanomakers.com
www.comune.comacchio.fe.it
www.turismocomacchio.it
www.centri-contemporaneo-er.it
www.atelierforte.com
www.meridianaimmagini.it
Due Mostre in occasione del 40° anniversario dell'apertura della Casa-Museo Remo Brindisi
Dal 20 Agosto a Ottobre 2013 - Lido di Spina - Casa-Museo Remo Brindisi - Via Pisano


http://www.comacchio.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=1030:40-anniversario-dell-apertura-della-casa-museo-remo-brindisi&Itemid=103



Informativa estesa sull'uso dei cookies